I motori diesel verranno vietati?

L’elettrificazione completa alimentata da fonti rinnovabili è ben lontana dall’adozione su larga scala, ma il diesel continua a rappresentare un’opzione percorribile per i conducenti, oggi e in futuro. Le mostriamo il motivo

 

Solo nello scorso decennio, i motori diesel hanno compiuto grandi passi nel miglioramento della propria efficienza. Ciò si è tradotto in vantaggi in termini ambientali e di costo, per i conducenti e per la società in generale.

Tuttavia, il recente scandalo sulle emissioni noto come “dieselgate”, seguito da notizie riguardo a restrizioni nazionali e locali sui veicoli diesel più vecchi, ha portato a una certa confusione riguardo al futuro del motore diesel.

Qui può trovare una linea temporale delle principali pietre miliari passate e future del diesel, nonché informazioni riguardo a molti progressi che hanno aiutato a ridurre le emissioni dei veicoli.

I vantaggi della scelta di veicoli diesel rimangono i medesimi: essi forniscono un’ottima economia del carburante e costituiscono un modo efficiente in termini di costo per decarbonizzare il trasporto su strada.  I moderni veicoli diesel inoltre possono essere paragonati ai motori a benzina in termini di emissione di ossido di azoto (NOx).

Le automobili diesel che soddisfano le attuali norme Euro 6 relative alle emissioni  continueranno a offrire una scelta importante per i conducenti.

Come riconosciuto dal Gruppo GEAR 2030 nel proprio report sulla competitività e la crescita sostenibile dell’industria automobilistica nell’Unione Europea, i veicoli a combustione rimarranno una parte importante della flotta fino al 2030 e oltre.