In Europa, dove posso guidare la mia auto diesel?

Anche se le normative di accesso urbano sembrano porre restrizioni su dove sia possibile guidare un veicolo diesel, i modelli Euro 6 moderni continueranno a essere i benvenuti nella maggior parte delle città europee.

 

Se state pianificando un viaggio attraverso l’Europa, potreste essere preoccupati riguardo al crescente numero di città che stanno annunciando restrizioni sui veicoli diesel. Per migliorare la qualità dell’aria e ridurre le emissioni, molte città stanno infatti imponendo restrizioni su quali, dove e quando certi veicoli possano circolare. Spieghiamo cosa comporterà per gli automobilisti europei.

 

Le normative UE e sulle emissioni

Dall’inizio degli anni Novanta, l’UE ha via reso sempre più severe le norme sulle emissioni delle vetture e altri veicoli, con l’intento di combattere il crescente inquinamento.

Ciascuna serie di norme, dalla prima all’ultima entrata in vigore nel 2017 (Euro 6d-TEMP), ha imposto restrizioni sulla quantità totale di determinate emissioni, nello specifico: monossido di carbonio, idrocarburi, ossidi d’azoto e particolato. Un obiettivo chiave di queste norme sulle emissioni è il miglioramento della qualità dell’aria.

Tuttavia, in alcune città persistono problemi di inquinamento e si stanno adottando misure a livello per migliorare la qualità dell’aria. Molte aree urbane stanno introducendo zone a traffico limitato (ZTL) e blocchi del traffico per le automobili più vecchie e inquinanti (vecchie normative Euro), al fine di incoraggiare l’adozione di automobili più pulite, come i modelli Euro 6.

 

Normative per l’accesso urbano

Mentre le norme sulle emissioni sono le medesime in tutta l’UE, le singole città hanno una variegata gamma di restrizioni, zone e piani per la riduzione delle emissioni.

Le Zone a basse emissioni (Low Emission Zones, LEZ) o Zone a traffico Limitato (ZTL) all’interno delle città rappresentano una misura efficace per migliorare la qualità dell’aria limitando l’accesso ai veicoli più inquinanti. Queste zone possono applicare una restrizione d’accesso permanente, giorni senza automobili e giorni alterni o restrizioni in termini di orari, in base alla classificazione del veicolo.

Gli automobilisti possono ancora scegliere il diesel e allo stesso tempo contribuire a ridurre l’inquinamento dell’aria, sottostando alle restrizioni locali. Abbiamo stilato una panoramica delle regole di accesso a sei città europee chiave, per dimostrare che guidare un diesel in Europa non è così complicato come può sembrare inizialmente.

 

Milano, Italia

Londra, Regno Unito

Bruxelles, Belgio

Stoccarda, Germania

Parigi, Francia

Barcellona, Spagna

Il sito web delle Normative per l’accesso urbano fornisce informazioni complete sui regimi normativi per l’accesso urbano, incluso il pedaggio per le strade urbane, le ZTL e altri regimi di restrizione d’accesso in UE. Il Centro europeo dei consumatori fornisce inoltre una panoramica delle ZTL negli Stati Membri dell’UE per le persone che guidano in tutta l’UE.

 

Modelli Euro 6: il diesel del futuro

Le restrizioni locali e le normative di accesso variano in base alla città. Ad oggi, l’UE ha 561 diverse misure o schemi in tutti gli Stati Membri. Un recente studio rilasciato dalla Commissione europea ha osservato che “esiste una mancanza generale di comprensione delle normative di accesso urbano dei veicoli”, e lascia molti cittadini proprietari di veicoli diesel confusi riguardo a quando e dove possano guidare.

Anche se le differenze nelle priorità locali e nazionali possono fermare l’entrata in vigore della legislazione a livello UE, a livello europeo si sta operando per fornire pianificazione, consultazione delle parti interessate, valutazione metodologica, linee guida di applicazione e progetto per le città.

Gli automobilisti possono ancora scegliere il diesel e allo stesso tempo contribuire a ridurre l’inquinamento dell’aria e rispettando le restrizioni locali.

L’UE continuerà a dare priorità alla riduzione dell’inquinamento dell’aria, per migliorare la salute, l’aspettativa di vita e i costi economici dell’Europa. Le modifiche alle normative per l’accesso urbano in tutta l’UE mirano ad aumentare la consapevolezza degli automobilisti sull’impatto che la guida ha sull’ambiente e a incoraggiare l’adozione di veicoli diesel più puliti, come gli Euro 6d-TEMP.

Nei prossimi anni, la maggior parte delle normative di accesso verranno irrigidite, rendendo l’Euro 6 il diesel del futuro per le città, gli Stati Membri e l’UE.