Nuovi dati dimostrano che le attuali emissioni diesel sono paragonabili a quelle della benzina

Secondo l’ADAC, l’organizzazione tedesca per la mobilità, le moderne auto diesel e a benzina testate in condizioni reali hanno superato i requisiti normativi.

Fino a settembre 2017, i test sulle emissioni di auto in Europa erano stati limitati a test di laboratorio che non rappresentavano completamente il livello di emissioni inquinanti dei nuovi modelli di auto. Gli acquirenti di auto non potevano quindi confrontare i modelli a benzina e diesel a causa della mancanza di dati affidabili, disponibili pubblicamente e dedotti in condizioni di guida realistiche.

Quindi, a settembre 2017, la Commissione Europea ha iniziato a implementare nuove procedure di test delle emissioni che univano test di laboratorio migliorati a nuove procedure per verificare le emissioni basate su situazioni di guida reali.

Grazie al test delle emissioni in condizioni di guida reale (Real-Driving Emission, RDE) e alla Procedura internazionale di prova per i veicoli leggeri (World Light Vehicle Test Procedure, WLTP), gli acquirenti di automobili possono controllare i livelli di emissioni di ossidi di azoto (NOx) e di particolati per i nuovi veicoli sul mercato. Inoltre, a partire da settembre 2019, i produttori di automobili sono tenuti a pubblicare i risultati dei test sulle emissioni di tutte le nuove auto certificate “Euro 6d-temp”, in condizioni equivalenti alla guida nel mondo reale e in laboratorio.

Alcune organizzazioni indipendenti stanno anche rendendo disponibili informazioni basate su dei loro test simili. L’equivalente tedesco dell’AA [Automobile Association (Associazione automobilistica)] britannica, l’ADAC, ha scoperto che, mentre i limiti delle emissioni di NOx stabiliti dalla più recente legislazione europea (normativa Euro 6) non sono ancora neutrali dal punto di vista del combustibile e sono più elevati per il diesel rispetto alla benzina (80 mg/km rispetto a 60 mg/km), la maggior parte delle auto diesel testate sulla strada sono comunque ben al di sotto del limite inferiore per la benzina, come evidenziato dai dati riportati di seguito:

Emissioni auto misurate sulla strada | Fonte: ADAC

Alcuni di questi test sono stati eseguiti a basse temperature (tra 0 e 8 °C), un intervallo in cui alcune auto non hanno precedentemente rispettato i limiti. Il fatto che queste moderne auto diesel siano in grado di rispettare pienamente livelli molto bassi di NOx in una varietà di condizioni evidenzia anche i miglioramenti che sono stati apportati, fin dall’introduzione delle prime auto Euro 6 nel 2016.

Con le moderne auto diesel e a benzina che ora hanno prestazioni simili, come previsto dalle normative, i consumatori possono confrontare i veicoli in base alle loro esigenze, piuttosto che in base alle emissioni generate.

C’è stata crescente preoccupazione riguardo all’aumento delle emissioni globali di CO2 delle auto, in parte a causa dell’aumento delle vendite di SUV più pesanti (Veicolo di Utilità Sportiva), ma anche per il calo delle vendite delle auto diesel, che emettono meno CO2.

Qualora l’acquirente lo ritenesse opportuno, da un punto di vista economico e pratico, e in caso di scarsa o nessuna differenza nelle emissioni inquinanti (le informazioni devono essere disponibili nelle brochure del veicolo del rivenditore oppure online), la scelta di una nuova auto diesel aiuterà a ridurre le emissioni di CO2 rispetto alle prestazioni di un’auto a benzina: una situazione vantaggiosa sia per gli acquirenti sia per il clima.